Shari Giordano

Shari Giordano, classe ’95, fin da piccola è appassionata a tutto ciò che è inerente la musica: tra i 4 e i 12 anni studia danza classica e moderna, ed a 14 intraprende lo studio del canto moderno all’ISME – Istituto Musicale Europeo di Milano, presso cui si diploma 4 anni più tardi.

Il quinto anno di Liceo Scientifico lo frequenta agli Istituti Edmondo De Amici con indirizzo Licos – Scuola Superiore Educazione Arte Spettacolo, riprendendo lo studio della danza con Brian Bullard, del teatro con Alessandro Carnevale Pellino e approfondendo lo studio del canto con Raffaella Misiti. Con la Licos ha poi partecipato a molti spettacoli con diversi ruoli (dall’ensemble a protagonista) ed anche concorsi, vincendo una borsa di studio per un Workshop presso il LIM di Roma.

Conseguita la maturità viene ammessa alla SDM – La Scuola del Musical, dove approfondisce lo studio della recitazione, del canto e della danza classica, del modern jazz e del tip tap, con insegnanti come – rispettivamente – gip, Tiziana Salvador, Mattia Inverni, Gail Richardson ed altri; si diploma due anni più tardi come performer. Con la SDM andrà in scena in due spettacoli, Funny Girl e Full Monty, con la regia di Federico Bellone, avendo anche la possibilità di sperimentare il ruolo di direttore di scena.

Nel frattempo partecipa a diverse Master Class di musical (con insegnanti com Manuel Frattini, Silvia Di Stefano, Andrea Verzicco, Christian Ginepro, Francesco Lori, Matteo Gastaldo, Chiara Vecchi, Silvia Ferraris ed altri) ed a un corso intensivo di recitazione presso il Centro Teatro Attivo di Milano.

Come attrice, per quanto concerne il mondo cinematografico-televisivo, lavora per alcune web-serie prodotte dalla SAE Institute e per Disney Channel; nel campo teatrale invece approda al mondo della prosa nel ruolo di Elisa in L’avaro di Molière, presso il Teatro Caboto.

Nel 2016 decide di iscriversi all’Università degli Studi di Milano Bicocca alla facoltà di Scienze dell’Educazione e lì continua lo studio del teatro attraverso il laboratorio teatrale gestito da Francesco Cappa e Cristina Negro, allestendo Romeo e Giulietta; e seguendo il percorso BBetween Performing Arts: Minilab, incentrato su esperienze di teatro, danza e funambolismo.

Nel 2018 si certifica come insegnante di primo livello presso l’Associazione MIX – Formazione Vocale del Maestro Dino Brentali, presso cui studia canto privatamente da otto anni.
Svolge il tirocinio universitario seguendo due laboratori di teatro integrato del progetto Gli Spazi del Teatro di ATIR – Teatro Ringhiera.
Attualmente è laureanda in Scienze dell’Educazione, svolge regolarmente lezioni di canto ed è in procinto di conseguire il secondo livello come insegnante.